• Descrizione
  • Dettagli del prodotto
  • Tariffe
  • Incluso nel viaggio
  • Escluso nel viaggio

Il Campanile di Val Montanaia è l’emblema delle Dolomiti Friulane, patrimonio dell’Unesco.
Situato nell’omonima valle si erge al centro della corona formata dalla Cima Toro, Cima Both,
Monfalcon di Montanaia e Croda Cimoliana a baluardo di questo fantastico circo montuoso. E’ stato
teatro e traguardo per molti alpinisti che si sono cimentati sulle numerose vie che presenta su tutti i suoi versanti.

 

Giorno 1
Ritrovo a Cimolais (o eventualmente in luogo da concordare). Risalita la val Cimoliana si raggiunge in
breve lo splendido rifugio Pordenone, base di partenza per le nostre salite.
Nei pressi del rifugio vi è il Campanile del Rifugio, guglia che si stacca dalla Cima Meluzzo. Si tratta di
una breve via di 4 tiri con difficoltà massime di IV+ e con un rientro in doppia. Un perfetto warm-up per
la salita più importante del Campanile di Val Montanaia che effettueremo il giorno seguente.
Nei pressi del rifugio vi è anche una falesia dove potremo affinare la nostra tecnica di arrampicata e
verificare le manovre di corda.
Pernotteremo nel Rifugio Pordenone
Giorno 2
Sveglia all’alba e salita in meno di 2 ore alla base del Campanile dove ha inizio la nostra salita.
E’ una via di roccia di difficoltà classiche che normalmente superano passi di IV ma che presenta tre punti
caratteristici. Il primo è subito dopo il famoso pulpito Cozzi: una fessura breve ma strapiombante ci
impegnerà per 5 metri fino a raggiungere la sosta soprastante. Seguirà un traverso facile (III) ma molto
esposto e quindi il camino Glanvell ancora con un passo un po’ più atletico ma molto ben appigliato ci
permetterà di raggiungere il ballatoio. Da qui in breve alla vetta.
La discesa segue per un primo tratto la via di salita per poi spostarsi, sempre con calate in corda doppia,
sul versante che guarda il bivacco con una discesa di 40 metri verticale e emozionante. In breve quindi
all’attacco e lungo il sentiero di avvicinamento fino al rifugio.
ATTREZZATURA RICHIESTA
Scarpe di avvicinamento, scarpette da arrampicata, imbracatura, casco, secchiello, longe e alcuni
moschettoni. Per l’abbigliamento si dovrà considerare il meteo ma in linea generale si consiglia il normale
vestiario per salite in roccia di giornata.

TIPOLOGIA
Arrampicata su roccia – Difficoltà IV+
DISLIVELLO
200 m – 1° giorno 200 m. 2° giorno 950 m.
DOVE
Friuli – Dolomiti Friulane – Val Cimoliana

ESPOSIZIONE PREVALENTE
Sud
DURATA
2 giorni con una notte in rifugio
PERIODO CONSIGLIATO
Giugno – Settembre
NUMERO PARTECIPANTI
Da 1 a 2 per ogni Guida Alpina
LIVELLO RICHIESTO
Buon allenamento fisico e conoscenza delle tecniche di arrampicata in ambiente con difficoltà fino al IV+
PROFESSIONISTA ACCOMPAGNATORE
Guida Alpina abilitata UIAGM

OFFERTA
€ 410 per persona all-inclusive per 2 partecipanti (esclusi extra)
€ 720 all-inclusive per 1 partecipante

INCLUSO NELL’OFFERTA
Accompagnamento da parte della Guida Alpina per l’intera durata del programma

Mezza pensione in rifugio
Trasferimento dal punto di ritrovo al punto di partenza e ritorno

ESCLUSO DALL’OFFERTA
Viaggio fino al punto di ritrovo
Extra personali (bevande ecc.)
Tutto quanto non indicato nella voce incluso